Questo sito utilizza cookie per monitorare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.
OK, ho capito

Lorenzo Giusti

Storico dell’arte e curatore, Lorenzo Giusti (1977) è direttore del Museo MAN di Nuoro, per il quale ha organizzato mostre retrospettive dedicate a figure di primo piano della storia dell’arte e della fotografia del XX secolo (Alberto Giacometti, Maria Lai, Jean Arp, Marino Marini, Vivian Maier) e curato progetti d’arte contemporanea collaborando con artisti internazionali, tra i quali, negli ultimi anni, Thomas Hirschhorn, Hamish Fulton, Michael Hoepfner. Curatore del Centro per l’arte contemporanea EX3 di Firenze tra il 2009 e il 2012 (dove ha realizzato mostre personali di Birdhead, Ragnar Kjartansson, Taiyo Onorato & Nico Krebs, Charles Avery, Eva Marisaldi, Julian Rosefeldt e altri), ha studiato nelle Università di Firenze, Paris VIII e Siena, dove ha conseguito il diploma di specializzazione e il dottorato di ricerca in storia dell’arte. Autore di monografie e saggi sull’arte e la critica del XX e del XXI secolo, ha curato mostre collettive in musei pubblici e gallerie, tra le quali Passo a due (Museo MAN, Nuoro 2014), Suspense. Sculture sospese (Centro EX3, Firenze 2011), Green Platform (CCCS, Palazzo Strozzi, Firenze 2009). Docente a contratto presso l’Università di Sassari (Decamaster), ha tenuto corsi e conferenze su tematiche di interesse interdisciplinare (storia e fenomenologia dell’arte contemporanea, museologia, nuove pratiche curatoriali). Dal 2015 è membro del direttivo AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani)
Lorenzo Giusti

edition_coordinator Coordinatore di:
Prato 2015